Vai a sottomenu e altri contenuti

Decoro aree verdi e prescrizioni antincendio anno 2022. Ordinanza del Sindaco n. 18 del 06/05/2022.

Data pubblicazione on line: 16/05/2022 Data scadenza: 30/09/2022

Entro il 01 giugno 2022 e per tutto il periodo di elevato rischio incendi devono essere eseguite:

A) le seguenti prescrizioni di cui all'Allegato alla Delib. G.R. n. 15/7 del 23.04.2021:

a) i proprietari e/o conduttori di terreni appartenenti a qualunque categoria d'uso del suolo, sono tenuti a ripulire da fieno, rovi, materiale secco di qualsiasi natura, l'area limitrofa a strade pubbliche, per una fascia di almeno 3 metri calcolati a partire dal limite delle relative pertinenze della strada medesima all'interno dei propri confini;

b) i proprietari e/o conduttori di fondi agricoli sono altresì tenuti a creare una fascia parafuoco, con le modalità di cui al comma 1, o una fascia erbosa verde, intorno ai fabbricati rurali e ai chiusi destinati al ricovero di bestiame, di larghezza non inferiore a 10 metri;

c) i proprietari e/o conduttori di colture cerealicole sono tenuti a realizzare una fascia arata di almeno 3 metri di larghezza, perimetrale ai fondi superiori ai 10 ettari accorpati;

d) i proprietari e/o conduttori dei terreni adibiti alla produzione di colture agrarie contigui con le aree boscate definite all'art. 28, devono realizzare all'interno del terreno coltivato, una fascia lavorata di almeno 5 metri di larghezza, lungo il perimetro confinante con il bosco;

e) i proprietari e/o conduttori di terreni siti nelle aree urbane periferiche devono realizzare, lungo tutto il perimetro, e con le modalità di cui al comma 1, delle fasce protettive prive di qualsiasi materiale secco aventi larghezza non inferiore a 5 metri.

B) le seguenti ulteriori prescrizioni:

- i proprietari, gli affittuari, i conduttori e/o chiunque abbia disponibilità - a qualsiasi titolo - di terreni, cortili o spiazzi all'interno del centro abitato, sono tenuti a ripulirli da rovi, sterpaglie, materiale secco di qualsiasi natura, infiammabile, che potenzialmente può innescare o propagare il fuoco, nonché da ogni altro materiale di qualsiasi natura che potenzialmente può favorire il proliferare di insetti e altri animali nocivi;

- i proprietari di stabili siti nell'abitato che si trovino in stato di abbandono, debbono provvedere alla pulizia e sgombero degli stessi da eventuali rifiuti e, qualora ricorra il caso, ad interventi di disinfestazione e derattizzazione, al fine di evitare l'abbandono o il deposito incontrollato di rifiuti di ogni genere nel suolo.

La violazione dei precetti di cui alle presenti prescrizioni é punita a norma della legge del 21 novembre 2000, n. 353, così come modificato dal DL 08/09/2021, n. 120 convertito, con modifiche, dalla L. 8/11/2021, n. 155 e dell'art. 24, commi 5 e 6, della legge regionale 27 aprile 2016, n. 8. Pertanto le sanzioni introdotte dalla L.R. n. 8/2016, art. 24 comma 3, lett. b), c), d), ed e), sono integralmente assorbite dall'art. 10, comma 6 della L. n. 353/2000, che dispone un'unica sanzione da 5.000 a 50.000 euro.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Ordinanza n. 18_2022 Formato pdf 111 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Area Amministrativa
Referente: Giovanna Puseddu
Indirizzo: Via Risorgimento 1
Telefono: 0794928324  
Fax: 079795852  
Email: amministrativo@comune.bultei.ss.it
Email certificata: comunebultei@legpec.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto